CONOSCERSI PER ALLENARSI MEGLIO

Per ottenere piani di allenamento precisi e costruiti sulle reali esigenze dell’atleta, è fondamentale conoscere le sue condizioni di partenza.

L’analisi biomeccanica a cui tutti i nostri atleti sono sottoposti mira ad ottenere queste e molte altre informazioni, utili alla definizione di un piano di riassetto motorio o allenamento totalmente su misura.

L’analisi è suddivisa in due parti distinte:

  • Raccolta di informazioni e dati specifici
  • Analisi biomeccanica tramite il protocollo FMS
    (Functional Movement ScreenTM)
atleti professionisti
miglioramenti

RACCOLTA INFORMZIONI

La prima parte vuole raccogliere il maggior numero di informazioni pertinenti alla vita attuale e passata dell’atleta, tramite domande quali, per esempio:

  • Qual è il tuo livello di attività fisica?
  • Quali sono le tue abitudini alimentari?
  • Pratichi sport a livello agonistico, amatoriale o per hobby?
  • Hai mai avuto infortuni? Se sì, dove e di che grado?
  • Quanto pesi?
  • Qual è il tuo obbiettivo principale?
  • Hai dolore durante la vita quotidiana o mentre pratichi attività fisica?

Questa mini-intervista fornisce al coach di riferimento un chiaro e preciso quadro clinico-sportivo iniziale dell’atleta.

IL PROCESSO DI ANALISI

Stabilito un punto di partenza, l’atleta entra nella seconda parte dell’analisi in cui viene sottoposto ad una serie di esercizi il cui scopo è quello di determinare le aree del corpo in cui si hanno carenze o debolezze che si traducono in limitazioni o asimmetrie di movimento.

Durante questa fase si utilizza un protocollo di analisi e valutazione, riconosciuto internazionalmente, chiamato Functional Movement ScreenTM (noto anche tramite l’acronimo FMS).  

Il protocollo segue 7 step, ognuno corrispondente ad un preciso movimento da svolgere, tra cui deep squat, mobilità della spalla e stabilità del tronco. Ad ogni movimento viene assegnato un risultato numerico indicandone la qualità d’esecuzione.

Muniti di questi dati, il coach di riferimento redige un piano di riassetto motorio che abbia come obbiettivo fondamentale la correzione delle più grandi asimmetrie o incompetenze motorie dell’atleta, riducendo così le probabilità di infortunio e dolori durante l’attività sportiva o semplicemente nel proprio quotidiano.

Per i nostri atleti agonisti, a quest’analisi si possono aggiungere una serie di altre valutazioni che includono l’utilizzo di accelerometri, pedane di forza e fotocellule per ottenere un programma di potenziamento atletico di altissimo livello e specifico per il proprio sport.

COSA PUOI FARE

L’analisi biomeccanica è il primo passo di tutti gli atleti all’interno di 10XAthletics, in grado di fornire diverse indicazioni a seconda delle scelte compiute dagli stessi atleti. Se, per esempio, si vuole partecipare ad un corso di gruppo, i nostri coach consiglieranno il più adatto in funzione dei dati emersi dall’analisi.

Analisi simili possono poi essere svolte durante il percorso seguito all’interno del centro atletico, per assicurarsi di essere nella giusta direzione verso il raggiungimento del proprio obbiettivo.

Unendo competenze, scienza e sport, i coach 10X garantiscono un servizio totalmente personalizzato che permette davvero a tutti di migliorare, qualsiasi sia il punto di partenza!

strumenti professionali